RAZIONALE

Lo scompenso cardiaco è un problema di salute pubblica, è indiscutibilmente la malattia ad andamento cronico più complessa da gestire e più impattante in termini di sopravvivenza e qualità della vita. In Europa, si stima che circa il 2% della popolazione soffra di scompenso cardiaco, con un aumento del rischio nella fase di età avanzata e nei soggetti con fattori di rischio cardiovascolare come l’ipertensione, il diabete e l’obesità. Anche l’incidenza di scompenso cardiaco è in aumento, a causa dell’invecchiamento della popolazione e del miglioramento delle cure a seguito di eventi acuti come l’infarto del miocardio. Questa condizione clinica comporta frequenti ricoveri con un costo sociale ed economico rilevante per la collettività. Approfondire temi di fisiopatologia e soprattutto conoscere le più importanti novità in termini di trattamento farmacologico e di nuovi approcci suggeriti dalle Linee Guida è una “conditio sine qua non” per un utilizzo più appropriato delle risorse sanitarie, apportando un evidente beneficio al paziente, e alla collettività. Questo corso ECM sarà focalizzato sui nuovi trattamenti unici ed innovativi di recente introduzione nella gestione dell’insufficienza cardiaca in tutto lo spettro di frazione di eiezione. I pazienti con scompenso cardiaco con frazione di eiezione conservata (HFpEF) rappresentano circa il 50% di tutti i casi di scompenso cardiaco. Per lo scompenso cardiaco con frazione di eiezione ridotta (HFrEF) sono disponibili diverse terapie mediche comprovate, mentre per l’HFpEF ad oggi solo un trattamento ha ricevuto indicazione, rimborsabilità e riconoscimento del requisito di innovatività per il suo utilizzo in Italia. Particolare attenzione sarà focalizzata sull’aggiornamento delle Linee Guida e documenti di consenso al fine di dare indicazioni pratiche per l’inizio rapido e tempestivo del trattamento con SGLT2i con lo scopo di favorire la progressiva riduzione della mortalità cardiovascolare e delle ospedalizzazioni per scompenso.

Responsabile scientifico: Dott. Sergio Severino - Direttore della Cardiologia dell’Ospedale Cotugno - Ospedale dei Colli - NapoliOspedali dei Colli, Napoli

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo (CARDIOLOGIA; GERIATRIA; MEDICINA E CHIRURGIA DI ACCETTAZIONE E DI
URGENZA; MEDICINA INTERNA; NEFROLOGIA; MEDICINA GENERALE (MEDICI DI
FAMIGLIA);)

Evento ECM accreditato con ID: 360- 403645

Durata dell'attività formativa: 2 ore

Crediti ECM: 3

Con la sponsorizzazione non condizionante di:

 

RAZIONALE

Lo scompenso cardiaco è un problema di salute pubblica, è indiscutibilmente la malattia ad
andamento cronico più complessa da gestire e più impattante in termini di sopravvivenza e qualità
della vita. In Europa, si stima che circa il 2% della popolazione soffra di scompenso cardiaco, con
un aumento del rischio nella fase di età avanzata e nei soggetti con fattori di rischio cardiovascolare
come l’ipertensione, il diabete e l’obesità. Anche l’incidenza di scompenso cardiaco è in aumento,
a causa dell’invecchiamento della popolazione e del miglioramento delle cure a seguito di eventi
acuti come l’infarto del miocardio. Questa condizione clinica comporta frequenti ricoveri con un
costo sociale ed economico rilevante per la collettività. Approfondire temi di fisiopatologia e
soprattutto conoscere le più importanti novità in termini di trattamento farmacologico e di nuovi
approcci suggeriti dalle Linee Guida è una “conditio sine qua non” per un utilizzo più appropriato
delle risorse sanitarie, apportando un evidente beneficio al paziente, e alla collettività. Questo corso
ECM sarà focalizzato sui nuovi trattamenti unici ed innovativi di recente introduzione nella gestione
dell’insufficienza cardiaca in tutto lo spettro di frazione di eiezione. I pazienti con scompenso
cardiaco con frazione di eiezione conservata (HFpEF) rappresentano circa il 50% di tutti i casi di
scompenso cardiaco. Per lo scompenso cardiaco con frazione di eiezione ridotta (HFrEF) sono
disponibili diverse terapie mediche comprovate, mentre per l’HFpEF ad oggi solo un trattamento
ha ricevuto indicazione, rimborsabilità e riconoscimento del requisito di innovatività per il suo
utilizzo in Italia. Particolare attenzione sarà focalizzata sull’aggiornamento delle Linee Guida e
documenti di consenso al fine di dare indicazioni pratiche per l’inizio rapido e tempestivo del
trattamento con SGLT2i con lo scopo di favorire la progressiva riduzione della mortalità
cardiovascolare e delle ospedalizzazioni per scompenso.

Responsabile scientifico: Dott. Bernardo Tuccillo, Direttore U.O.C. Cardiologia P.O.
Ospedale del Mare, Napoli

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo (Cardiologia, Medicina Interna, Medicina e Chirurgia di Accettazione e di Urgenza, Malattie metaboliche e Diabetologia, Medicina generale); Infermiere;
Farmacista (Farmacista pubblico del SSN, Farmacista territoriale, Farmacista di altro settore)

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 404351

Durata dell'attività formativa:  2,5 ore

Crediti ECM: 3

Con la sponsorizzazione non condizionante di:

 

RAZIONALE

Per patologie come l’asma e la BPCO, che sono sindromi complesse con eziologia di natura multifattoriale eterogenea, il rapporto medico-paziente è importante. Nell’era Covid 19 i soggetti con patologie respiratorie presentano i quadri clinici più complessi tra quelle colpite dal virus. Questa complessità spiega e giustifica la necessità di un approccio focalizzato a migliorare la valutazione, il trattamento e gli esiti. Il corso rappresenta un’occasione di confronto tra medici specialisti per favorire un adeguato percorso terapeutico e una corretta terapia del paziente con BPCO e asma.

Responsabili scientifici: Francesco Carbone, Profeta Zangrilli

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo: Allergologia ed Immunologia clinica; Geriatria; Malattie dell'apparato respiratorio; Medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro; Medicina generale (Medici di famiglia); Medicina Interna

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 405711

Durata dell'attività formativa: 2 ore

Crediti ECM: 3

Con la sponsorizzazione non condizionante di:


RAZIONALE

Per patologie come l’asma e la BPCO, che sono sindromi complesse con eziologia di natura multifattoriale eterogenea, il rapporto medico-paziente è importante. Nell’era Covid 19 i soggetti con patologie respiratorie presentano i quadri clinici più complessi tra quelle colpite dal virus. Questa complessità spiega e giustifica la necessità di un approccio focalizzato a migliorare la valutazione, il trattamento e gli esiti. Il corso rappresenta un’occasione di confronto tra medici specialisti per favorire un adeguato percorso terapeutico e una corretta terapia del paziente con BPCO e asma.

Responsabili scientifici: Massimiliano Desideri, Giulio Bardi, Fabio Melocchi

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo: Allergologia ed Immunologia clinica; Geriatria; Malattie dell'apparato respiratorio; Medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro; Medicina generale (Medici di famiglia); Medicina Interna

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 405767

Durata dell'attività formativa: 2 ore

Crediti ECM: 3

Con la sponsorizzazione non condizionante di:


RAZIONALE

Per patologie come l’asma e la BPCO, che sono sindromi complesse con eziologia di natura multifattoriale eterogenea, il rapporto medico-paziente è importante.
Nell’era Covid 19 i soggetti con patologie respiratorie presentano i quadri clinici più complessi tra quelle colpite dal virus.
Questa complessità spiega e giustifica la necessità di un approccio focalizzato a migliorare la valutazione, il trattamento e gli esiti.
Il corso rappresenta un’occasione di confronto tra medici specialisti per favorire un adeguato percorso terapeutico e una corretta terapia del paziente con BPCO e asma.

Responsabili scientifici: Paola Rosaria Antonia Rocco, Carlo Gaudiosi

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo: Allergologia ed Immunologia clinica; Geriatria; Malattie dell'apparato respiratorio; Medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro; Medicina generale (Medici di famiglia); Medicina Interna

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 405253

Durata dell'attività formativa: 2 ore

Crediti ECM: 3

Con la sponsorizzazione non condizionante di:


RAZIONALE

Per patologie come l’asma e la BPCO, che sono sindromi complesse con eziologia di natura multifattoriale eterogenea, il rapporto medico-paziente è importante.
Nell’era Covid 19 i soggetti con patologie respiratorie presentano i quadri clinici più complessi tra quelle colpite dal virus. Questa complessità spiega e giustifica la necessità di un approccio focalizzato a migliorare la valutazione, il trattamento e gli esiti. Il corso rappresenta un’occasione di confronto tra medici di MMG per favorire un adeguato percorso terapeutico e una corretta terapia del paziente con BPCO e asma.

Responsabili scientifici: Ignazio Esposito

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo: Allergologia ed Immunologia clinica; Geriatria; Malattie dell'apparato respiratorio; Medicina del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro; Medicina generale (Medici di famiglia); Medicina Interna

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 405533

Durata dell'attività formativa: 2 ore

Crediti ECM: 3

Con la sponsorizzazione non condizionante di:


RAZIONALE

Il carcinoma del polmone costituisce la neoplasia con il maggior tasso di incidenza e di mortalità nel mondo. In Italia rappresenta la prima causa di morte per tumore nei maschi con circa il 26% del totale dei decessi e la terza causa di morte nelle donne (circa 11% del totale dei decessi). Purtroppo, solo un quarto dei pazienti con tumore polmonare al momento della diagnosi è candidato ad un intervento effettuato con finalità curative, e ne consegue che la maggior parte dei pazienti riceve la diagnosi quando la malattia non è più “curabile”. In tali casi il trattamento è da intendersi “palliativo”, racchiudendo comunque in questo termine anche quegli stadi di malattia nei quali il trattamento palliativo determina un miglioramento della sopravvivenza e della qualità di vita dei pazienti pur senza poter eradicare la malattia. Grandissimi passi avanti sono stati fatti negli ultimi dieci anni in quella che sembrava una patologia inesorabile e senza particolari prospettive terapeutiche. Si è passati dall’epoca in cui il tumore polmonare veniva racchiuso in un unico contenitore con poche e sterili prospettive di terapia, ad un’epoca, come quella attuale, in cui parole come “oncogene addiction”, target therapies, immunoterapia, terapia antiangiogenetica, qualità di vita e miglioramento della sopravvivenza, sono oramai divenuti termini familiari. Nuovi scenari terapeutici soprattutto nel trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC).

La recente disponibilità di farmaci a bersaglio molecolare e di farmaci immunoterapici, infatti, ha permesso un significativo miglioramento degli outcome clinici con conseguente modifica delle linee guida e delle strategie terapeutiche in questi pazienti. Ciò presuppone, però, una stretta collaborazione tra le diverse figure professionali che si occupano di oncologia polmonare, essendo necessario giungere ad una corretta tipizzazione istologica e molecolare della neoplasia, presupposto indispensabile per la scelta terapeutica più idonea per il singolo paziente. Scopo di questo progetto è quello di rappresentare un momento di aggiornamento e di confronto offrendo ai clinici un’occasione per analizzare il nuovo scenario terapeutico del NSCLC fornendo così strumenti utili ad ottimizzare la gestione del paziente affetto da NSCLC. Questa occasione di incontro vuole stimolare, inoltre, la discussione fra esperti dalle sperimentazioni di nuovi farmaci alla pratica clinica, con uno sguardo al futuro.

Responsabile scientifico: dott. Danilo Rocco - Dirigente Medico della U.O.C di Pneumologia ad indirizzo Oncologico, A.O.R.N dei Colli-Plesso Monaldi

 

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

BIOLOGO, FARMACISTA (Farmacista di altro settore; Farmacista pubblico del SSN; Farmacista territoriale), MEDICO CHIRURGO (Malattie dell’apparato respiratorio, Chirurgia Toracica, Oncologia, Genetica Medica, Laboratorio di Genetica Medica, Medicina Interna, Biochimica Clinica, Radiodiagnostica, Radioterapia), INFERMIERE

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 406569

Durata dell'attività formativa:  4 ore

Crediti ECM: 4,5

Con la sponsorizzazione non condizionante di:

 

RAZIONALE

Il Nuovo Sistema Informativo Sanitario NSIS nasce con l’obiettivo di rendere disponibile, a livello nazionale e regionale, un patrimonio di dati, di regole e metodologie per misure di qualità, efficienza, appropriatezza e costo a supporto del governo del SSN, del monitoraggio dei LEA e della spesa sanitaria.

I Decreti del Ministero della Salute del 31 luglio 2007 e del 4 febbraio 2009 hanno istituito, nell’ambito dell’NSIS la Banca Dati centrale per la raccolta delle prestazioni farmaceutiche effettuate in distribuzione diretta e consumo ospedaliero e ne disciplina la modalità di alimentazione attraverso la predisposizione e
trasmissione delle informazioni secondo specifici tracciati. I Farmacisti Ospedalieri e dei Servizi Farmaceutici Territoriali hanno il compito di fornire dati adeguati e di qualità in modo che dall’analisi degli stessi possano essere attuate politiche di governo delle risorse al fine di assicurarne il corretto impiego.

Il dato è una risorsa che i farmacisti sono da sempre abituati a gestire in grande quantità. Raccogliere i dati non basta più, è necessario elaborarli e tradurli in informazioni utili per una buona programmazione a tutti i livelli: aziendale, regionale e nazionale, per poter organizzare i processi assistenziali e fornire
conoscenze rilevanti per tutti coloro che operano nel SSN. La nostra professione, con la sua funzione trasversale, rappresenta lo snodo della pianificazione dell’intero percorso.

L’ obiettivo è trasmettere le informazioni che possano tornare utili a tutti i farmacisti, al fine di dare ognuno il proprio contributo.

Il corso rientra negli obiettivi della Regione Campania per fornire conoscenze importanti non soltanto a livello regionale, ma in linea con le direttive del Ministero della Salute, dell’ISS e dell’Agenzia Italiana del Farmaco attraverso anche il confronto con altre realtà regionali volto a migliorare i percorsi e a garantire la sostenibilità del SSN al fine di una corretta trasmissione del flusso traccia.

I farmacisti SSN della Regione Campania danno il via alla prima edizione di questo progetto formativo, riproposta in ulteriori due incontri a cura dei colleghi delle Regioni Lazio, Lombardia.

Responsabile scientifico: Trama Ugo

Obiettivi formativi e Area formativa: Tematiche speciali del S.S.N. e/o S.S.R. a carattere urgente e/o straordinario individuate dalla Commissione nazionale per la formazione continua e dalle regioni/ province autonome per far fronte a specifiche emergenze sanitarie con acquisizione di nozioni tecnico-professionali (20)

Destinatari dell'attività formativa:

Farmacista Farmacista di altro settore; Farmacista pubblico del SSN; Farmacista Territoriale;

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 408824

Durata dell'attività formativa:  7 ore

Crediti ECM: 12,6

Con la sponsorizzazione non condizionante di:

 

Responsabile scientifico: dr. Maurizio Pagano

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo: Anestesia E Rianimazione; Angiologia; Chirurgia Generale; Chirurgia Plastica E Ricostruttiva; Chirurgia Toracica; Chirurgia Vascolare; Continuità Assistenziale; Cure Palliative; Dermatologia E Venereologia; Direzione Medica Di Presidio Ospedaliero; Endocrinologia; Geriatria; Malattie Metaboliche E Diabetologia; Medicina Dello Sport; Medicina E Chirurgia Di Accettazione E Di Urgenza; Medicina Fisica E Riabilitazione; Medicina Generale (Medici Di Famiglia); Medicina Interna; Medicina Subacquea E Iperbarica; Medicina Termale; Microbiologia E Virologia; Nefrologia; Neurochirurgia; Neurofisiopatologia; Neurologia; Neuroradiologia; Organizzazione Dei Servizi Sanitari Di Base; Ortopedia E Traumatologia; Radiodiagnostica; Reumatologia;

Infermiere

Farmacista: Farmacista di altro settore; Farmacista Pubblico del SSN; Farmacista Territoriale

Biologo

Podologo: Iscritto nell'elenco speciale ad esaurimento; Podologo

Fisioterapista: Fisioterapista; Iscritto nell’elenco speciale ad esaurimento;

Tecnico Ortopedico: Iscritto nell’elenco speciale ad esaurimento; Tecnico Ortopedico;

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 386993

Durata dell'attività formativa: 35 ore

Crediti ECM: 50

Il corso sarà disponibile dal 12 giugno 2023 al 31 maggio 2024

Per l'iscrizione al corso è necessario un codice coupon da inserire nell'Area personale