RAZIONALE

Il carcinoma della prostata rappresenta la prima neoplasia maschile per incidenza in Italia, e la quasi totalità dei casi riguarda individui al di sopra dei 70 anni; attualmente occupa il terzo posto nella scala della mortalità per patologie oncologiche. La sopravvivenza dei pazienti con carcinoma prostatico si attesta attualmente al 91% a 5 anni dalla diagnosi, in costante aumento soprattutto grazie all’anticipazione diagnostica, sottolineando ciò la necessità di avere sempre a disposizione un pool di competenze specifiche che possano garantire la continuità assistenziale del paziente nel corso del planning terapeutico. Di recente vi sono state molte innovazioni nel campo della diagnostica (vedi PER PSMA) e nel trattamento con l’introduzione di nuovi farmaci sia nella malattia ormonoresistente M0 che ormonosensibile e ormonoresistente M1. Il meeting o si propone quindi di rappresentare un effettivo momento di formazione multidisciplinare e multispecialistica e di confronto tra Gruppi Oncologici Multidisciplinari (GOM) dedicati al carcinoma prostatico da trasferire nella pratica clinica quotidiana. Il webinar affronterà in una prima parte le problematiche dei GOM in termini di modelli organizzativi, criticità e prospettive di implementazione. In una seconda parte verrà effettuato un approfondimento sulle moderne tecniche diagnostiche e strategie terapeutiche disponibili nei vari setting di trattamento, alla luce dei dati scientifici più recenti.

Responsabile scientifico: Gridelli Cesare

Obiettivi formativi e Area formativa: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere - (18)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo: RADIODIAGNOSTICA; RADIOTERAPIA; UROLOGIA; GERIATRIA; ONCOLOGIA;

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 350159

Durata dell'attività formativa: 4 ore

Crediti ECM: 6

Con la sponsorizzazione non condizionante di:


RAZIONALE

Le malattie dell’apparato respiratorio rappresentano a tutt’oggi la terza causa di morte in Italia, dopo le malattie cardiovascolari ed i tumori. Il pattern della loro distribuzione è cambiato significativamente nell’ultimo secolo per la netta riduzione della mortalità per Tubercolosi e Polmonite a fronte di un aumento dei Tumori Polmonari e delle patologie cronico-degenerative. Tali affezioni croniche comportano costi elevati sia in termini di costi sanitari che in termini di costi sociali. Il corso ha lo scopo di favorire il confronto delle esperienze di un team specialistico e i medici di medicina generale con esito atteso di: riduzione richiesta esami laboratoristici non utili, instaurazione procedure diagnostiche in regime di DH per ridurre i ricoveri e velocizzare le procedure, riduzione di
ricoveri per patologie respiratorie, maggiore appropriatezza diagnostica, applicazione protocolli uniformi e condivisi per la diagnosi e terapia della malattie respiratorie, costruzione percorsi specifici sulle realtà tecnico-professionali, possibile instaurazione di protocolli di prevenzione in popolazione a rischio

Responsabili scientifici: Franzese Antonio, Pone Eduardo

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo: ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA; MALATTIE DELL'APPARATO RESPIRATORIO; MEDICINA DEL LAVORO E SICUREZZA DEGLI AMBIENTI DI LAVORO; MEDICINA GENERALE (MEDICI DI FAMIGLIA); MEDICINA INTERNA; PEDIATRIA; PEDIATRIA (PEDIATRI DI LIBERA SCELTA);

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 346082

Durata dell'attività formativa: 3 ore

Crediti ECM: 4,5

Con la sponsorizzazione non condizionante di:

RAZIONALE

Il Carcinoma prostatico update – 2022 è un incontro educativo con esperti della patologia oncologica prostatica riuniti per discutere di trattamenti all'avanguardia e linee guida attuali. Le tematiche saranno affrontate con dibattiti, controversie, sfide cliniche e revisione dei recenti dati di sperimentazione degli approcci terapeutici emergenti con potenziale impatto sul cambiamento della pratica clinica. Oggi, l'assistenza multidisciplinare nei tumori è diventata una realtà e i chirurghi insieme agli oncologi e radioterapisti sono tutti coinvolti nella gestione di questi pazienti. Al fine di fornire un'assistenza ottimale, è essenziale che tutti i membri del team di trattamento siano aggiornati sulle tendenze attuali e sui dati emergenti, non solo nella propria area, ma anche nelle specialità correlate. Le Giornate Flegree di Oncologia offrono a medici e infermieri l'opportunità di ricevere aggiornamenti didattici sulle migliori pratiche e strategie di indagine in ciascuna delle aree tematiche, accompagnati da discussioni di casi pratici moderati da un gruppo di esperti in un ambiente multidisciplinare.

Responsabili scientifici: Di Lauro Giovanni, Facchini Gaetano

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo: Tutte le professioni

Farmacista: Farmacia ospedaliera; Farmacia Territoriale

Biologo

Tecnico sanitario laboratorio biomedico

Tecnico sanitario di radiologia medica

Psicologo: Psicoterapia; Psicologia

Infermiere

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 340653

Durata dell'attività formativa: 5 ore

Crediti ECM: 5

Con la sponsorizzazione non condizionante di:

         

RAZIONALE

Negli ultimi anni, i notevoli progressi in campo genetico e biomolecolare, insieme all’introduzione di nuovi farmaci quali i check-points inhibitors e le terapie target a bersaglio molecolare, hanno cambiato radicalmente l’approccio terapeutico al paziente affetto da melanoma metastatico con un rilevante miglioramento della sopravvivenza globale. Il programma scientifico del webinar si pone l’obiettivo di affrontare i più attuali aspetti relativi sia alla diagnosi che alla terapia del melanoma, coinvolgendo diverse figure specialistiche, nell’ottica di una gestione sempre più disciplinare di questa patologia.

Responsabile scientifico: Marconcini Riccardo

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo: ANESTESIA E RIANIMAZIONE; BIOCHIMICA CLINICA; CHIRURGIA GENERALE; CHIRURGIA MAXILLO-FACCIALE; CHIRURGIA PLASTICA E RICOSTRUTTIVA; DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA; GINECOLOGIA E OSTETRICIA; LABORATORIO DI GENETICA MEDICA; MEDICINA INTERNA; MEDICINA NUCLEARE; NEUROCHIRURGIA; NEURORADIOLOGIA; OFTALMOLOGIA; ONCOLOGIA; OTORINOLARINGOIATRIA;
PATOLOGIA CLINICA (LABORATORIO DI ANALISI CHIMICO-CLINICHE E MICROBIOLOGIA); RADIODIAGNOSTICA; RADIOTERAPIA; ANATOMIA PATOLOGICA;

Farmacista: FARMACIA OSPEDALIERA; FARMACIA TERRITORIALE;

Infermiere

Tecnico sanitario laboratorio biomedico;

Tecnico sanitario di radiologia medica;

Evento ECM accreditato con ID: 360 - 331067

Durata dell'attività formativa: 2 ore

Crediti ECM: 3

Con la sponsorizzazione non condizionante di:

La società Eubea s.r.l. è accreditata con accreditamento standard dalla Commissione Nazionale ECM (ID 360) a fornire programmi di formazione continua per tutte le professioni. La stessa si assume la responsabilità per i contenuti, la qualità e la correttezza etica di questa attività ECM.

RAZIONALE

"E' molto più importante conoscere quale tipo di paziente abbia una certa malattia piuttosto che quale malattia abbia un dato paziente".
Questo affermava Williams Osler agli inizi del ‘900.
In epoca moderna questa affermazione rimane attuale in accordo con i progressi scientifici e tecnologici. le malattie rare a livello polmonare rappresentano sovente una sfida per il medico.
Le bronchiectasie sono state sottostimate fino all'avvento della TAC torace ad alta risoluzione, così come le immunodeficienze frequentemente portano a complicanze infettive respiratorie.
Il deficit di alfa 1 antitripsina è una condizione genetica caratterizzata da enorme eterogeneità clinica, quest’ultima solo in piccola parte spiegata con le attuali conoscenze. Una diagnosi corretta e precoce può cambiare radicalmente la qualità e la prospettiva di vita del paziente.
Obiettivo del corso è promuovere maggiore coscienza e conoscenza di queste patologie, per diagnosticarle per tempo, e praticare quanto prima le opportune terapie

Responsabile scientifico: A. Sanduzzi Zamparelli

Obiettivi formativi e Area formativa: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura (3)

Destinatari dell'attività formativa:

Medico Chirurgo (Allergologia ed immunologia clinica; Malattie dell'apparato respiratorio; Medicina interna; Medicina Generale (Medici di famiglia) )

Farmacista (Farmacia ospedaliera - Farmacia territoriale)

Infermiere

Evento ECM accreditato con ID: 360-324690

Durata dell'attività formativa: 4 ore

Crediti ECM: 6

Con la sponsorizzazione non condizionante di: